QUANDO: Sabato 1 Dicembre, dalle 17:00
DOVE: Teatro Casa della Gioventù di S.Stefano di Buja

Sabato 1 Dicembre, alle ore 17, si terrà presso la Casa della Gioventù di Buja la 40a edizione del Premio  “ Nadal Furlan”: un traguardo significativo, che conferma l’impegno, costante nel tempo, del Circolo Culturale Laurenziano.

La manifestazione, organizzata dal Circolo, viene tradizionalmente patrocinata dal Comune di Buja, dalla Comunità Collinare, dalla Regione FVG, con la collaborazione della Società Filologica Friulana, enti che indicano i propri rappresentanti nella giuria del Premio.

La finalità del “Nadal Furlan”, a livello regionale, è quella di dare un pubblico riconoscimento alle personalità che nella vita si sono impegnate e hanno raggiunto risultati significativi nel mondo della cultura, della medicina e delle scienze, dell’arte e della letteratura, dell’impegno sociale e del volontariato, della valorizzazione della friulanità, sempre nell’ottica del messaggio cristiano e dei valori etici e morali.

In 39 anni hanno ricevuto il premio molti prestigiosi personaggi che hanno operato o hanno avuto i natali nella nostra Regione! Quest’anno la Giuria , presieduta dalla dott.ssa Gloria Aita, era così composta: in rappresentanza della Regione il consigliere Leonardo Barberio, del Comune di Buja l’Ass. Alberto Guerra, della Soc. Filologica Giannino Angeli; per il  Circolo Culturale Laurenziano i rappresentanti sono stati Vergilio Burello, Aldo Calligaro, Adriano Giordani; Segretaria verbalizzante Livia Giordani. Esaminata la rosa dei prestigiosi candidati (la cui candidatura, ricordiamo, resta valida per tre anni), la Giuria ha designato i quattro premiati: il professor Mauro Ferrari, ricercatore medico-scientifico;  Filip Moroder Doss, scultore e interprete della cultura ladina; padre Ermes M. Ronchi, teologo e scrittore; Caterina Tomasulo, attrice. L’evento, che sarà condotto da Monica Bertarelli, sarà ricco di interventi: dai vivaci brani musicali interpretati dal Coro di voci bianche “Le semicrome “ e dagli strumentisti della fondazione “L. Bon”, diretti dalla m. Anna Mindotti con la collaborazione dei musicisti Sara Clanzig, Giulia Pizzolongo e Gabriele Rampogna; ad uno splendido monologo recitato dall’attore Gianni Nistri con l’accompagnamento al pianoforte di Gianni Iardino; inoltre Caterina Tomasulo (in arte “Catine”), non mancherà di divertire il pubblico con le sue battute. Le quattro personalità premiate riceveranno una medaglia in argento dell’Artista Eugenio Driutti e una pergamena con dedica scritta in friulano dal poeta Cappelletti. I sostenitori della manifestazione sono: Banca Pop. Cividale, Digas, Sordo; Hotel Cajeta, CCC Prima Cassa, con la collaborazione di Ursella salotti, fioreria Zampa e degll’ANA di Buja.

L’ingresso è libero e seguirà un brindisi augurale.

Per info contattare [email protected]

ALLEGATI